Una donna muore cercando di salvare il suo cellulare da una casa in fiamme

Incendio in una casa

Per molti di noi, il telefono cellulare è diventato uno strumento indispensabile nella vita di tutti i giorni . Passiamo molto tempo a guardare messaggi, chattare con amici o colleghi o ammazzare il tempo con uno dei tanti giochi avvincenti che riempiono gli app store. Ma al punto da morire per lui? Questo è quello che è successo negli Stati Uniti. Una donna ha deciso di salvare il suo cellulare dalle fiamme in casa sua dopo aver lasciato la proprietà. Una storia che sembra presa da un capitolo su "1.000 modi di morire" ma che sottolinea ancora una volta l'immensa dipendenza che abbiamo sviluppato sugli smartphone.

La triste protagonista di questa storia è  Wendy Rybolt , una donna di mezza età della città di Bartonville in Illinois. Durante le prime ore di questa sera (la mattina in Spagna) la sua casa ha subito un incendio da cui ha potuto partire con la figlia. Ma una volta fuori, la donna si è accorta di aver lasciato il suo smartphone all'interno dell'edificio . Senza rendersi conto del pericolo in cui si trovava (o forse lo era) decise che non era troppo tardi per tornare in casa e salvare il telefono. Una decisione che si è rivelata fatale, in quanto il fumo all'interno della casa gli ha fatto perdere conoscenza e quando sono arrivati ​​i vigili del fuoco era impossibile rianimare la vittima.

Tralasciando la terribile decisione di Wendy Rybolt, il problema in questo caso era la presenza di una grande quantità di anidride carbonica , un gas che può provocare la morte in pochi minuti e che agisce in molti casi senza nemmeno il la vittima si rende conto del pericolo rappresentato. Un caso che mostra ancora una volta l' enorme importanza che gli smartphone hanno raggiunto nella nostra vita, molte volte anche al di là di quanto ragionevole. E a volte anche con atti che a prima vista possono essere considerati una vera follia.

mobile

Qualche settimana fa, abbiamo avuto la notizia di due persone che sono morte anche loro cercando di salvare un cellulare. In questo caso, lo smartphone di una donna è caduto in una latrina ed è finito in una fossa settica. Uno per uno, i membri della famiglia sono entrati nella fossa e hanno perso conoscenza a causa dei terribili odori. Alla fine, sia il marito della donna che sua madre hanno perso la vita e altre tre persone hanno dovuto essere ricoverate in ospedale. Una vera tragedia che si replica di volta in volta in diverse parti del mondo.

Siamo tutti minacciati da questa dipendenza, anche se la nostra prima reazione potrebbe essere quella di distaccarci da questi tristi protagonisti . Ma quando arriva il momento, la consapevolezza del pericolo può evaporare prima dell'importanza del telefono cellulare. Aiuta a fermarsi di tanto in tanto e ricordare che gli smartphone, utili come sono, non sono altro che gadget elettronici che possono essere facilmente sostituiti. Non come le vite di questi tragici protagonisti la cui morte avrebbe potuto essere facilmente evitata.