A cosa serve la nuova icona della barra degli indirizzi di Chrome?

icon-chrome-004

Nelle ultime ore potresti aver notato un nuovo visitatore nel tuo browser Google Chrome. È una piccola lettera minuscola "i" all'interno di un cerchio che appare immediatamente prima dell'URL in cui ci troviamo . Non appena abbiamo notato l'esistenza di questa nuova icona nella redazione di Tuexperto, non abbiamo indagato a cosa serva o di cosa ci avverte.

La prima cosa che abbiamo notato è che non appare su tutte le pagine web . Senza andare oltre, non compare nel motore di ricerca di Google . Neanche nella sua controllata YouTube . Siti come Wikipedia, Yahoo, Amazon o El Corte Inglés non hanno questa icona ma un lucchetto verde. Quando si fa clic su di esso, viene visualizzato un messaggio chiaro e ovvio: "La connessione a questo sito è privata" . Fare clic su dettagli indica che il sito ha una connessione valida con un server certificato e sicuro.

icona cromata 01

Visualizzando il menu, possiamo impostare manualmente le autorizzazioni nella nostra relazione con il sito Web in questione . Accessi a microfono, videocamera, posizione, notifiche, download automatici ... Se ti stavi chiedendo perché un multimilionario di Internet come Mark Zuckerberg ha coperto la sua videocamera e il suo microfono con del nastro isolante , ecco una delle risposte. Soprattutto perché questa gestione dovrebbe essere eseguita manualmente pagina per pagina. Sebbene l'opzione "chiedi" possa essere lasciata predefinita ogni volta che un sito web desidera ottenere l'autorizzazione.

icona cromata 02

La nuova icona delle informazioni

L'icona compare subito davanti all'URL, insomma, su pagine o siti web che non hanno una connessione privata agli occhi del browser Google Chrome. Quando si fa clic sui dettagli, troviamo un breve messaggio che ci informa che il sito Web in questione non è sicuro . Uno dei motivi per cui le connessioni non sono sicure è a causa dei collegamenti nella pagina stessa. Soprattutto quelli che reindirizzano ad annunci non gestiti direttamente da Google .

Come puoi vedere, il nostro URL ha l'icona di avviso . Ma navigando brevemente in Internet scopriamo che ce l'hanno anche i grandi marchi del settore giornalistico come El País, El Mundo, ABC, La Razón, Expansión o Público. Il motivo è che tutte queste pagine reindirizzano anche alcuni link a centri pubblicitari non controllati dalla società statunitense.

icona cromata 03

Verso l'egemonia totale nel controllo della pubblicità?

A questo punto è evidente che si stabilisce la differenza tra connessioni sicure (intese come private) e connessioni non sicure -con protocollo https- . Ma quando chiediamo a Chrome il motivo per cui la pagina non è sicura, ci porta a collegamenti di annunci non sicuri . Allo stesso tempo ci informa che i suoi annunci sono convalidati con un proprio protocollo di sicurezza. Quindi a questo punto vale la pena chiedersi se sia un modo per invitare pagine web con pubblicità non gestita da Google a cambiare in cambio di un lucchetto verde.

In sintesi la nuova icona ti avverte che all'interno di quella pagina sono presenti dei link che possono portarti a siti non gestiti da Google. Puoi continuare a navigare in sicurezza in Tuexperto.